Conticorrentiaziendali.it
Conto Corrente SAS

Conto corrente per SAS

Nel nostro ordinamento giuridico la società in accomandita semplice – detta per brevità SAS – è una particolare forma di società di persone che trova la sua caratteristica peculiare nella presenza di due diverse categorie di soci:

  • i soci accomandatari (cui spetta l’amministrazione societaria)
  • i soci accomandanti.

La distinzione tra le due diverse forme sta nella diversa tipologia di responsabilità patrimoniale.

I soci accomandatari, infatti, nella loro qualità di amministratori e gestori della società in via esclusiva, hanno una responsabilità di tipo illimitato e solidale per l’adempimento delle obbligazioni sociali, e per questo motivo sono assimilabili per sostanza ai soci della società in nome collettivo (S.n.c.).

Gli accomandanti (ai quali non spetta l’amministrazione della società), invece, rispondono per le obbligazioni sociali nei limiti della quota conferita.

Le SAS, al pari delle altre forme societarie (di capitali e di persone) necessitano di un conto corrente aziendale dedicato; in questo articolo vedremo quali sono i migliori conti per SAS del momento, analizzeremo le funzionalità di questi prodotti nonché i requisiti e la procedura per l’apertura.

Migliori Conti Correnti per SAS

Conto corrente
Caratteristiche
Voto - Vantaggi
Apri il conto
Provalo Gratis per un mese!
Conto corrente Qonto
  • Canone: da 9 a 99 €
  • Bollo: 0€ (professionisti - sopra i 5000€: 34,2€)
  • Prelievi ATM: 1€
  • Bonifici: 0€
  • C. di credito: non prevista
  • C. di debito: 0€
30 gg di prova gratis

Adatto per: professionisti, freelance, ditte individuali, società.

FINO A 5 CARTE DI DEBITO INCLUSE

Apri il conto »
Provalo Gratis per un mese
Recensione

Caratteristiche della SAS

Ma andiamo ad analizzare un po’ più nel dettaglio le caratteristiche peculiari di una SAS:

La società in accomandita semplice non ha personalità giuridica ed è caratterizzata proprio, come abbiamo già visto, dalla differente tipologia di responsabilità che ricade in capo ai soci accomandatari rispetto ai soci accomandanti.

Appare evidente che a zero responsabilità sociali (se non in proporzione alle proprie quote) corrisponda zero potere amministrativo per i soci accomandanti (divieto d’immistione); tuttavia, laddove l’accomandante consenta che il suo nome sia compreso nella ragione sociale, egli risponderà solidalmente e illimitatamente delle obbligazioni sociali, ma non assumerà la qualifica di accomandatario.

Ciò non toglie, però, che l’accomandante abbia la possibilità di partecipare alla gestione della società.

Difatti, i soci accomandanti possono compiere atti di amministrazione ma solo in forza di procura speciale per singoli affari. Inoltre i soci accomandanti possono prestare la loro opera sotto la direzione degli amministratori e, se l’atto costitutivo lo consente, dare autorizzazioni e pareri per determinate operazioni e compiere atti di ispezione e sorveglianza.

La s.a.s. – come tutte le società di persone – si costituisce per scrittura privata autenticata da un Notaio oppure possono costituirsi anche per atto pubblico.

L’atto costitutivo deve essere poi depositato a cura del Notaio per l’iscrizione nel registro delle imprese.

Nel caso di scioglimento di una SAS mediante decisione dei soci, dovrà essere formalizzata. In questo caso si procede a nominare un liquidatore, il cui nome verrà comunicato nel Registro delle Imprese. Dopo le operazioni di liquidazione, la sas verrà cancellata.

Vantaggi di una SAS

Le SAS presentano numerosi vantaggi, ad iniziare dai ridotti costi di gestione e avvio:

  • esenzione dal bilancio che non si fa trattandosi di una società di persone;
  • esenzione dalla prima nota;
  • esenzione dall’imposta di registro;
  • non avere necessariamente un capitale minimo perché i soci sono responsabili anche con il patrimonio personale.

Non viene richiesto alcun capitale minimo, il regime contabile previsto è quello semplificato con organi sociali non richiesti.

Inoltre, in una normale società l’amministrazione viene affidata ai titolari; in una Sas, invece, l’amministrazione è affidata agli unici soci accomandatari, il che a sua volta semplifica molto la gestione stessa della società.

Infine, una SAS non è obbligata per legge a fornire il proprio bilancio alle autorità competenti. Difatti, stando all’art. 2315 del Codice Civile: “Alla società in accomandita semplice si applicano le disposizioni relative alla società in nome collettivo (…)

Per una SAS bisogna, infatti, solo prevedere:

  • costi per le spese notarili;
  • costi di iscrizione di tutti i soci alla gestione Inps;
  • costi per le spese bancarie per l’apertura di un conto corrente aziendale dedicato.

Conto Corrente SAS

Le SAS, come tutte le società di persone e di capitali iscritte alla Camera di Commercio, hanno la necessità di operare e di eseguire le transazioni bancarie attraverso un apposito conto corrente. Ed infatti, tra le spese per l’avvio e la gestione di una SAS, abbiamo inserito anche i costi per le spese bancarie relative all’apertura di un conto corrente dedicato.

Peraltro, bisogna considerare che alcune operazioni devono necessariamente essere effettuate appoggiandosi ad un conto corrente aziendale dedicato; ricordiamo, ad esempio, il pagamento delle imposte da effettuarsi tramite modello f24.

Quindi, anche soggetti giuridici come le SAS devono poter scegliere tra le proposte di conto business presenti sul mercato bancario.

Un conto corrente di una SAS (società in accomandita semplice) deve garantire all’utente la possibilità di svolgere tutte le movimentazioni specifiche legate all’attività aziendale.

I conti che gli istituti bancari hanno immesso sul mercato per le aziende oggi offrono servizi dedicati e pensati per tutte le esigenze business ed inoltre la gran parte di essi assecondano la tendenza dell’utenza più giovane ad utilizzare sistemi e piattaforme digitali tramite il web (conti online).

Pertanto, sotto questo profilo, non si ravvisano grosse differenze riguardo la tipologia di conto corrente da utilizzare per la gestione della propria SAS rispetto ad una qualunque altra forma societaria.

 Apertura e chiusura del conto corrente SAS

Per procedere all’apertura di un conto corrente SAS è necessario, innanzitutto, avere a disposizione la documentazione necessaria, vale a dire l’atto costitutivo e lo statuto della società, l’attribuzione della partita IVA, la visura camerale e i documenti d’identità dei soci accomandatari e accomandanti.

In caso di apertura del conto SAS in modalità online, l’operazione può richiedere al massimo qualche minuto, salvo poi prevedere la tempistica di cui ogni istituto bancario necessita per le opportune verifiche.

Nel caso in cui, invece, si tratti di aprire un conto corrente per SAS presso la sede fisica di un istituto di credito, occorre portare con sé tutti i documenti di cui sopra in formato cartaceo, previa fissazione di un appuntamento anche tramite i form generalmente rintracciabili in rete.

Per chiudere un conto corrente SAS non occorrono grandi movimenti; è necessario inviare una comunicazione in tal senso presso l’istituto bancario il quale – nei tempi previsti, ma generalmente in max 30 gg. lavorativi – provvede alla chiusura del conto corrente.

Francesco Emanuele

🥇 Conto Business N°1 - Agosto, 2020

Conto corrente Qonto
Apri il conto »
✔️ Provalo Gratis per 30gg!
✔️ Contabilità semplificata
✔️ POS su richiesta
✔️ Carte di debito aggiuntive
✔️ Adatto per tutti i profili:
Cerchi i Migliori Conti business?
SCOPRI IL N 1° COMPARATORE